LEGALIZZAZIONI DOCUMENTI PER IL CONSOLATO ARGENTINO

Esportazione (Fatture, certificati di origine)
Societari (Bilanci, statuti, certificati camera di commercio, atti costitutivi)
Civili

Documenti commerciali per esportazione:

Fattura, Certificati d’Origine, Packing list, Lettera di Credito:

Per poter procedere con la legalizzazione o vidimazione presso il Consolato i Documenti devono precedentemente essere Vidimati dalla Camera di Commercio Italiana territorialmente competente.

E’ possibile legalizzare singolarmente fatture, certificato d’origine e listini prezzi, purché precedentemente vidimati dalla Camera di Commercio territorialmente competente.

Per la legalizzazioni di Fatture Commerciali è richiesta una dichiarazione emessa su carta intestata della società esportatrice, redatta in Italiano ed indirizzata al Consolato dell’Argentina , in cui si richiede la legalizzazione della fattura, indicandone tutti gli estremi ed in cui si dichiara che la societa’, nella persona del legale rappresentante, dichiara di aver preso visione della specifica del “Visto Consolare”.

La specifica del “Visto Consolare”: non certifica e non legalizza il documento ne il testo in esso contenuto, indica solo la data e l’avvenuta presentazione del documento presso il Consolato dell’Argentina di Milano.

Per le bolle doganali è possibile richiedere la legalizzazione anche senza il visto della CCIAA.

La documentazione con timbro “Apostille Aja” non può essere legalizzata in Consolato. 

Contratti, Certificati di Analisi, Documenti Societari, Atti Notarili, Certificati Camera di Commercio, Visure Camerali, Contratti di Agenzia, Procure:

L’Argentina ha aderito alla Convenzione dell’Aia, quindi per tali documenti verrà applicato il timbro di Apostilla dell’Aia:

  • dalla Prefettura territorialmente competente (ad esempio documenti emessi da Enti pubblici).

  • oppure dalla Procura della Repubblica (Tribunale) territorialmente competente (ad esempio atti notarili)

Tempistica legalizzazione consolato: 3/4 giorni lavorativi.

Il Consolato dell’Argentina di Milano è competente per i residenti nelle regioni:

Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli Venezia-Giulia, Liguria, Emilia-Romagna, Marche e Toscana.

Tutte le restanti regioni, Isole e Repubblica di San Marino incluse, sono sotto la giurisdizione dell’ Ambasciata Argentina di Roma

Le disposizioni, potrebbero subire variazioni, senza alcun preavviso da parte del Consolato